Sessualità femminile: ritrovare la passione giorno per giorno

La sessualità femminile è un argomento controverso.

A volte commercializzata senza veli e, così, banalizzata.

A volte giudicata prerogativa di alcune categorie: donne giovani, belle, libertine.

Finendo, così, per diventare un tabù per tutte le altre.

È bene dirlo: il sesso non appartiene a un’elite ristretta. Quella fisica è una dimensione che riguarda tutte noi, a tutte le età e in tutte le fasi della vita. Mi rivolgo, in particolar modo, a chi ha gettato la spugna.

Ritrovare la passione giorno per giorno è sempre possibile. Basta volerlo e, soprattutto, volersi bene!

Partiamo snocciolando il problema.

Cosa blocca la passione di una donna? Potremmo scriverne un trattato! Questo spiega anche come la sessualità femminile sia strettamente connessa a tutte le altre dimensioni della vita di una donna.

Al primo posto fra gli ostacoli alla sua espressione c’è l’insicurezza fisica. La difficoltà nel mostrarsi per come si è, con tutte quelle che gli stereotipi mediatici ci fanno percepire come imperfezioni. Il motivo è semplice. Sulle copertine patinate regnano donne apparentemente perfette. Parliamo di modelle che lo fanno di professione e che – come ormai sappiamo – vengono anche “aiutate” dai ritocchini, digitali e non. Poco male! Se non fosse che purtroppo si finisce per confondere immagini artistiche con la realtà. Del resto, oggi si parla sempre più di body positivity. Un bel segnale che ci invita a riflettere su come siano fatte le donne davvero e su cosa sia veramente “normale”.

Ti invito anche a riflettere.

Credi davvero che la femminilità stia tutta in un viso tirato o in un paio di gambe senza un filo di cellulite?

Il punto non è avere dei difetti. Il punto è non lasciare che questi difetti ti impediscano di esprimere le tue qualità! Parlando di sessualità femminile, non possiamo quindi fermarci ai soli paletti estetici.

L’insicurezza più problematica non è quella fisica.

Sessualità femminile e insicurezza

La chiave per comprendere che cosa ostacoli davvero l’espressione della sessualità femminile e, quindi, la passione, è l’insicurezza intima. Una condizione che può nascere anche da un difetto fisico, ma ha radici ben più profonde. Spesso le donne mettono in un cassetto questa dimensione della loro vita non tanto perché hanno un rotolino in più o perché non riescono ad eliminare la buccia d’arancia.

Una donna che non è consapevole dei propri talenti e dei propri attributi di femminilità troverà, guardandosi allo specchio, sempre nuovi difetti. È il motivo per cui anche le donne più belle spesso si lamentano del proprio fisico o vivono male la loro sessualità. Anziché additarle, dovremmo quindi comprendere che tutte possono essere vittime dell’insicurezza. E capire che non sarà l’eliminazione di un difetto a ridarci il pieno controllo sulla nostra sessualità.

Lavoriamo quindi più a fondo.

Il problema che ho potuto riscontrare in moltissime donne riguarda la gestione della loro vita. Parlo di madri che dedicano la loro giornata alla cura della casa e della famiglia. O di donne in carriera che trovano rifugio nel lavoro, trascurando tutto il resto. Oppure ancora di donne che hanno sofferto e che, perse nei loro pensieri negativi, si “dimenticano” che è possibile tornare a vivere. Anche a letto! In tutti questi casi, l’insicurezza fisica non è che il riflesso di un mancato amore: quello per se stesse.

Ascoltare le proprie esigenze, regalarsi una piccola coccola quotidiana, concedersi un hobby, investire in un auto-regalo. Ti sembreranno piccoli gesti, ma è proprio dalla loro mancanza che nasce il distacco dalla nostra persona. Di conseguenza, anche l’allontanamento dall’unica che può renderti felice: te stessa!

Come ritrovare la passione? 4 consigli per la tua sessualità

Una volta compreso il problema, dovrai imparare a lavorarci giorno dopo giorno. Non trasformandoti, dalla sera alla mattina, ma coltivando con piccole azioni quotidiane l’amore proprio.

1.    Coccolati!

Il primo consiglio sarà anche il più facile da seguire: coccolati! I piccoli riti quotidiani di bellezza delle donne hanno una duplice funzione. La prima, ovvia, è quella di mantenerti curata. Una visita dal parrucchiere, una maschera per il viso, un vestito nuovo. Non per ricercare la perfezione dei modelli plastici che vedi in tv, ma per riscoprire il lato divertente dell’essere donna! Il secondo e più importante scopo è quello di prenderti cura di te stessa. Riscoprire il tuo corpo come il tuo tempio, cui portare rispetto, e come la tua tela: da colorare come meglio preferisci.

2.    Parlane con il tuo partner

Se hai un compagno fisso ed entrambi state trascurando la vostra sessualità, il dialogo è il miglior antidoto. Un uomo può affrontare le stesse identiche insicurezze di una donna, con l’aggravante che parlarne, per un maschio, è spesso visto come segno di debolezza. Aprendoti con il tuo partner, gli darai anche modo di aprirsi a sua volta. Insieme, potreste scoprire che quel difetto che tanto vi ostinate a voler nascondere in realtà è un problema solo vostro! Questo non sempre ti permetterà di risolvere la questione nelle sue radici più profonde. Ti farà però sentire più sicura e pronta per un nuovo percorso alla scoperta di te stessa.

3.    Confrontati con le altre donne

A proposito di confronto: parlane con le altre donne. Il supporto femminile è una risorsa preziosissima che amo incoraggiare. Insieme si brilla di più! Così, avrai innanzitutto una serie di testimonianze diverse dalla tua. Storie per riflettere, trarre e dare dei consigli. In più, il dialogo ha l’incredibile potere di normalizzare tutto, i pensieri di cui ti vergogni o i problemi che pensi ti rendano “strana”. Parlarne con le amiche ti servirà anche per riderci su. Dopotutto, con un po’ di leggerezza si affronta meglio ogni cosa!

4.    Non trascurare la tua sessualità

Ricordati che la sessualità femminile comprende un universo intero di sfaccettature. Certo la fisicità, ma anche l’amor proprio, l’ascolto del proprio desiderio e l’espressione delle proprie emozioni. Coltivare la tua sessualità fa quindi parte del naturale percorso di realizzazione della tua persona. Come puoi essere felice se tu per prima ti dimentichi di inseguire ciò che ti fa stare bene?


Francesca Camboni

Coach certificata, Master in coaching neurosemantico, Pratictioner e Master Pratictioner NLP, Master in Ipnosi applicata, certificata in Tecniche di Respiro, Training Autogeno e Reiki, certificata anche come Insegnante Louise Hay, Formatrice TUAV e insegnante di Sofrologia.

Aiuta le Donne nella vita privata e professionale a raggiungere risultati concreti, grazie all’implementazione di abitudini di successo per essere CONSAPEVOLMENTE libera e INDIPENDENTE Emotivamente, Energeticamente e Economicamente.

Vuoi sentirti LIBERA e creare nuove abitudini potenzianti?

Entra nel gruppo "Donne alla ricerca di cambiamenti nella vita e/o nel lavoro" e ricevi la guida GRATUITA "5 facili step per iniziare ad ottenere cambiamenti veloci".

Argomenti del blog

Leggi anche questi

Benessere di una donna e le cinque buone abitudini che forse non conosci

Donne italiane che hanno fatto la storia

Sei una donna ambiziosa?
Ecco 5 suggerimenti per te