Come trovare l’amore senza farsi imprigionare

Una serata in un locale con le amiche. I social e le app di dating. Persino un semplice tragitto lavoro-casa a volte. Nascono anche così le occasioni che ci permettono di incontrare la persona giusta. Un po’ perché ci impegniamo ad aprirci a nuove conoscenze e un po’ per caso.

A volte, però, la ricerca spasmodica di un partner nasconde delle profonde mancanze che tentiamo, invano, di riempire con le attenzioni esterne.

Più che cercare palliativi alle proprie ferite, bisogna quindi chiedersi come trovare l’amore senza farsi imprigionare. Il rischio, altrimenti, è di trasformare la favola tanto sognata in una trappola per la propria autostima.

Perché, in fondo, cerchiamo l’amore?

Molte donne pensano che, trovando qualcuno che affianchi la loro vita, possano sopperire al loro senso di solitudine. Altre, invece, bisognose di una stabilità familiare che le faccia sentire al sicuro, passano al vaglio i potenziali partner ricercando in loro le caratteristiche del marito e padre perfetto.

L’amore, però, non è una dama di compagnia.

Non è un passatempo che ci liberi dalla noia e nemmeno un’ancora cui aggrapparsi quando l’insicurezza ci trascina giù. Cerchiamo l’amore per stare bene. Ma come puoi stare bene con un’altra persona se non credi in te stessa? Cosa puoi dare al tuo partner se pensi di non aver nulla di buono da offrire?

E ancora: come puoi accettare che la tua felicità dipenda esclusivamente dalla volontà di un’altra persona?

Sono domande importanti che dovresti porti per capire se sei davvero pronta per trovare l’amore o se, invece, finirai per farti imprigionare da un rapporto di dipendenza emotiva.

I rischi di un amore senza autostima

Un amore vissuto all’ombra delle proprie incertezze e che ti fa mettere in disparte – ma non risolvere! – le tue fragilità in realtà non fa altro che acuire il senso di vuoto che vorresti riempire.

L’insicurezza che è dentro di te si proietterà inevitabilmente nella relazione con l’altra persona. Così, finirai per sviluppare una sorta di dipendenza dalle attenzioni del tuo amore, convinta che possano bastare a sostituire l’affetto che non nutri tu per te stessa.

Il problema è che nessun altro può riempire questi buchi.

Nemmeno l’uomo dei tuoi sogni. Nemmeno la tua anima gemella. Figuriamoci un partner conosciuto da poco. Finiresti per cercare in lui qualcosa che puoi trovare solo in te. Ad aspettarti reazioni che, probabilmente, non fanno parte del suo carattere e, quindi, a rimanere puntualmente delusa. Ecco perché un amore costruito su un’autostima volubile – o del tutto assente – non fa che imprigionare la parte debole in un loop.

Non credi in te stessa, quindi ricerchi negli altri attenzioni che possano consolarti. Attenzioni che non stimolano in alcun modo la tua autostima né la consapevolezza delle tue capacità e della tua forza, ma che ti creano una malsana dipendenza.

Questo meccanismo ti rende, infatti, ancora più fragile, e ti spinge ad attaccarti ancora di più a quella che pensi sia la tua unica salvezza.

Un circolo vizioso dal quale puoi uscire solo lavorando su te stessa.

Come?

5 consigli utili per non farti imprigionare dall’amore

  1. Accettiamo l’amore che pensiamo di meritare. Con questa citazione il film Noi siamo infinito ci lascia un’importantissima lezione sulla quale riflettere. Nessuna relazione potrà salvarti se penserai di non essere all’altezza di un amore che ti innalzi, che ti faccia esprimere al meglio e che ti renda unica e insostituibile.

  2. Prendi un foglio. Elenca tutti i requisiti del tuo partner ideale. Poi straccialo. Alcune caratteristiche sono sicuramente importanti per mantenere il rapporto autentico e basato sulla condivisione. Ma pensare che il semplice possesso di determinate qualità faccia di un uomo la tua anima gemella è deleterio. Questo è, invece, solo il punto di partenza di una relazione – uno dei tanti –, ma non il punto di arrivo. L’amore deve permetterti di stare bene con te stessa e di credere nel tuo valore.

  3. Mentre aspetti di trovare l’amore, non dimenticarti di vivere. Continua a coltivare le tue passioni, lavora su te stessa e lotta per i tuoi obiettivi. Non sarà una relazione a completarti o a renderti una persona migliore. Solo tu hai questo potere.

  4. Mostrati per come sei. Non aver paura di non essere “abbastanza” o di non rispecchiare l’ideale della persona della quale ti sei infatuata. Una relazione che ti chiede di essere ciò che in realtà non sei non è solo malsana: è un’offesa alla tua persona. Non farai altro che imprigionarti in uno schema che va contro la tua natura, abbattendo ancora di più la tua autostima.

  5. Quando ti chiedi come trovare l’amore, ricordati che la forma più profonda di amore è quello che provi per te stessa. Lavora per costruire delle basi solide: chi sei? Cosa ti piace? Cosa vuoi accogliere nella tua vita e da cosa, invece, vuoi tenerti lontana? Solo su queste fondamenta potrai costruire la tua casa e solo così sarai pronta ad ospitare, quando arriverà, anche l’amore di qualcun altro.

Francesca Camboni

Coach certificata, Master in coaching neurosemantico, Pratictioner e Master Pratictioner NLP, Master in Ipnosi applicata, certificata in Tecniche di Respiro, Training Autogeno e Reiki, certificata anche come Insegnante Louise Hay, Formatrice TUAV e insegnante di Sofrologia.

Aiuta le Donne nella vita privata e professionale a raggiungere risultati concreti, grazie all’implementazione di abitudini di successo per essere CONSAPEVOLMENTE libera e INDIPENDENTE Emotivamente, Energeticamente e Economicamente.

Vuoi sentirti LIBERA e creare nuove abitudini potenzianti?

Entra nel gruppo "Donne alla ricerca di cambiamenti nella vita e/o nel lavoro" e ricevi la guida GRATUITA "5 facili step per iniziare ad ottenere cambiamenti veloci".

Argomenti del blog

Leggi anche questi

Benessere di una donna e le cinque buone abitudini che forse non conosci

Donne italiane che hanno fatto la storia

Sei una donna ambiziosa?
Ecco 5 suggerimenti per te